Solidarietà al popolo Birmano

Un salto (equo-solidale) a 4passi

In principio doveva essere il Salone del Libro. Avevo già l’accredito stampa, ma – purtroppo (a volte anche “per fortuna”) – non sempre i programmi filano liscio. Così niente Torino. All’intoppo, però, bisognava pur rimediare. Almeno un po’. E almeno in questa domenica di sole. Dunque, direzione Treviso, parco Sant’Artemio, per 4passi, la fiera dell’economia solidale e sostenibile. «Usciamo dalla riserva!» il titolo di questa decima edizione dell’iniziativa. Insomma, auspicio e insieme sprone perché i temi della sostenibilità sociale ed ambientale abbandonino la nicchia della minoranza e muovano le scelte (consapevoli) di un sempre più ampio numero di consumatori.

Ma veniamo a cosa abbiamo visto e mangiato! 180 gli espositori. Bello chiacchierare ed informarsi con chi ha scommesso su questo tipo produzione o commercio. Per esempio mi son persa via con Officina naturae, azienda riminese che produce cosmetici e detergenti naturali. Mi son fatta spiegare per filo e per segno la questione degli olii naturali e ho quindi ceduto alla tentazione dell’olio di Argan – rigorosamente spremuto a freddo – 100% bio. Pare che, mettendolo ogni sera, diventerò bellissima. Ho iniziato oggi. Sui risultati mi direte ;-) !

Parecchio abbigliamento. Sanissimo – lo so -, ma davvero poco allettante. Cibo. Tanto cibo. Tra le cosine che ho assaggiato, contro ogni mia previsione e del tutto inaspettatamente, promuovo alla grande la majonese alla soia. Promuovo molto meno cuscus e falafel. Ma è colpa mia. Gnocchi e tortellini bio avevano un aspetto decisamente più gustoso, ma il caldo (e la coda) mi hanno fatta desistere. Male.

Tanti gli stand delle associazioni e delle campagne di solidarietà, da quella per il popolo birmano alle innumerevoli per l’educazione nei paesi in via di sviluppo. Io mi sono portata a casa una borsa «malefatte», realizzata nel laboratorio di recupero e riutilizzo del pvc del Carcere Maschile di Santa Maria Maggiore di Venezia. 1: perché l’inserimento lavorativo di persone in esecuzione penale rimane un chiodo fisso. 2: perché la borsa è bellissima!

Insomma vi consiglio di fare tappa a 4passi, c’è tempo anche il prossimo fine settimana. Anche perché è una bella occasione per scoprire alcuni posti meravigliosi: il Parco degli alberi parlanti, un’isola verde a 500 metri dalla fiera; il Parco Sant’Artemio, sede della Provincia di Treviso che trova spazio nel complesso ristrutturato, opera di un riuscitissimo recupero architettonico, dell’ex Ospedale Psichiatrico Provinciale e, infine, l’enorme Parco dello Storga.

 

 

Leave A Comment?


+ otto = 17