Giovani-e-lavoro

Hashtag e tweet di Susanna Camusso e la discriminazione che c’è già

Susanna Camusso lancia l’hashtag #Sìart18 e twitta che «bisogna creare lavoro non discriminazione». Lasciando qui da parte il «totem ideologico» (per citare il buon Renzi), devo dire che su una cosa Camusso ha ragione perché — se ancora non se ne fosse accorta — la «discriminazione» non serve crearla perché c’è già e da parecchio. E così succede che nello stesso luogo di lavoro convivano quotidianamente lavoratori che vivono su due pianeti diversi: quello di chi i diritti ce li ha e quello di chi i diritti nemmeno sa cosa siano. Certo, si può continuare a fare i bravi soldatini con la bandierina rossa in mano, ma quello che serve è altro. Vedremo cosa partorirà quello spazio ad hoc per «riscrivere lo statuto dei lavoratori» di cui ha detto ieri sera Renzi e vedremo anche chi battaglierà (e per cosa), perché gli abitanti di quel pianeta più scomodo onestamente sono davvero stufi.

Leave A Comment?


cinque − = 4