CBax-l0VEAErb08.png-large

Il perché di una firma per salvare OBC

Scorri l’elenco dei firmatari. E sorridi. Perché ci sono nomi di amici di cui sai (e condividi) la balcanofilia. Naturalmente poi intravedi anche gli altri. I nomi di chi in realtà non conosci di persona, ma a cui la rete – in qualche modo -  ti ha legato. Magari vi siete scambiati un consiglio di viaggio, un parere su di un libro. Succede firmando l’appello a sostegno di Osservatorio Balcani e Caucaso, preziosa finestra del web che da 15 anni ci apre lo sguardo ad Est, ma che oggi è in pericolo. Ovviamente (serve dirlo?) a causa dei tagli ai finanziamenti conseguenti la crisi.

Ma perché firmare? Ci sono posti di lavoro da salvare. Di una redazione, come oggi accade sempre più spesso. Ma non solo per questo. OBC, infatti, ha seguito e segue gli sviluppi dell’allargamento dell’Unione Europea verso il sud-est Europa e la Turchia, e la politica di Vicinato in Caucaso. Monitora in maniera attenta i molti paesi europei ancora segnati da instabilità politica o da conflitti armati, quali il Kosovo o l’Ucraina. Questo non è poco, anzi, è moltissimo se si considera la scarsa attenzione dei media mainstream rispetto a queste tematiche che ci riguardano direttamente perché si tratta di un mondo che è sulla porta di casa nostra. «Costruendo ampi partenariati localmente, come su scala internazionale – si legge nella lettera al presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi – OBC è impegnato attivamente a stimolare il confronto sui grandi temi di attualità: dalla libertà di stampa alla produzione culturale, dai diritti umani allo sviluppo democratico nello spazio europeo. L’interdipendenza economica, energetica, migratoria, ambientale del nostro Paese con queste regioni è sostanziale: metà degli immigrati arriva dall’Europa orientale; l’export verso i Balcani supera quello verso la Cina; il Caucaso è fondamentale per la diversificazione delle fonti energetiche. A ciò si aggiunga l’interdipendenza politica dato che alcuni dei paesi della regione sono membri dell’Unione Europea o lo diventeranno nel prossimo futuro».

Può suonare retorico, quasi fuori luogo. Ma se si spegnesse anche questa voce subiremmo (tutti) l’ennesimo e triste impoverimento. Quindi firmiamo, firmiamo e firmiamo per salvare OBC:

Leave A Comment?


sei − 4 =