appunti sulla crisi

Alla Feltrinelli la crisi attraverso gli spazi della città nelle foto di Rizzi

Se fate tappa alla Feltrinelli di Udine, fino al 23 agosto vale la pena salire al primo piano e visitare la mostra fotografica di Massimo Rizzi «Appunti sulla crisi». Si tratta di una serie di scatti raccolti nell’arco di un mese, tra la metà di giugno e quella di luglio «per verificare — scrive Rizzi nella presentazione — la possibilità di lavorare su un progetto che indaghi lo stato di salute della nostra città. Realizzate in pellicola usando una vecchia fotocamera e stampate economicamente, hanno l’unico intento di schizzare degli indirizzi di ricerca che possano costituire le basi di un lavoro strutturato e approfondito. Per poter fare questo, invito i rappresentanti di tutte le Istituzioni, gli Enti e le Associazioni che si occupano di cosa pubblica, a sostenere fattivamente questa ricerca».

Non sono certo un’iniezione di buon umore queste foto, ma, amaramente belle, sono indispensabili per riflettere: mettono in fila, infatti, uno dietro l’altro, angoli della città che raccontano storie di degrado urbano e sociale di cui spesso ci dimentichiamo. Si va dal Parco Ardito Desio a via delle Ferriere (nella foto in alto), passando per altri luoghi che molto probabilmente non ci fermiamo mai ad osservare.

Massimo Rizzi, fotografo professionista, si occupa di didattica della fotografia e di rappresentazione dello spazio antropico. Tiene regolarmente corsi e laboratori presso il suo studio di Udine e in collaborazione con Associazioni e Istituzioni. Ha esposto i suoi lavori a Udine, Buttrio, Trieste e Lubiana.

Udine_Appunti sulla crisi_locandina

 

Leave A Comment?


7 − tre =